fbpx

Dicono di noi

  • Irpinia, l’amore in un sorso di vino: arriva la VALENTINE WINE BOX


    Un articolo di Pasquale Raicaldo – la Repubblica

    L’amore ai tempi del Covid  si adegua alle restrizioni anti-contagio. Difendendo il vessillo del romanticismo. E per San Valentino, che per antonomasia è la festa degli innamorati, c’è chi farà di necessità virtù.

    A Montemarano, Cantina Amineaazienda a conduzione interamente femminile, nata nel 2019 con Imma e Antonia, la quarta generazione della famiglia Tortora, viticoltori dal 1890 – propone la Valentine Wine Box, una scatola in legno su cui incidere il giusto aforisma e i nomi della coppia, che possono essere serigrafati anche sui calici in vetro.

    Quanto alle opzioni, per innaffiare una cena (rigorosamente casalinga, visti i tempi) a lume di candela, si può scegliere Monsignore Irpinia Aglianico DOC, ideale per chi predilige i vini strutturati (corposo, persistente, con tannini ben presenti, dal colore rosso rubino intenso e dai sentori di frutti rossi) e tra il raffinato ed elegante Sarracino Fiano di Avellino DOCG, dal colore giallo paglierino chiaro con riflessi verdolini, al naso regala sentori fruttati e floreali con note di frutta esotica e ginestra.

    E ancora: il Greco di Tufo, il Calore Greco di Tufo DOCG, il Tre Rupi Irpinia Falanghina DOC (persistente e con un piacevole retrogusto fruttato) e la Falanghina di Aminea, esplosione di note fruttate, agrumi, ananas e delicati fiori bianchi.

    PER INFO E ACQUISTI:
    +39 0827-65642
    + 39 324 0963938
    amineasrl@libero.it



    Read more
  • Calore annata 2019, il Greco di Tufo di Cantina Aminea

    Un articolo di Gennaro Miele – Metropolis 

    Una tela bianca è il dove in cui le ispirazioni possono realizzarsi, dove le emozioni raggiungono rappresentazione visiva, uno spazio ch’attende un nuovo progetto. Sovente i vignaioli iniziano questa antica professione lontano dai luoghi natii, folgorati da un diverso terreno in cui affondare nuove radici. Ispirate dalla terra irpina le sorelle Imma e Tonia Tortora, originarie del salernitano ed appartenenti ad una famiglia operante nel settore vinicolo da oltre un secolo, hanno trovato il loro spazio creativo nella cantina Aminea, silente da anni, e rilevandola le hanno infuso nuova vita. Con l’entusiasmo e l’audacia che contraddistinguono uno spirito giovane, in cerca di sfide, hanno creato quella tela a mani congiunte. La ripartizione delle attività tra Imma, laureata in enologia, e Tonia, esperta amministrativa, ha permesso la realizzazione di un sistema armonico che, appunto, solo l’animo di sorelle permette di creare.

    L’intento di avviare un proprio stile vinicolo si è espresso nella selezione di nuovi vigneti, nelle zone a maggior vocazione, Montemarano, Luogosano, Lapio e Tufo, lavoro che segna un nuovo indirizzo aziendale, volto alla realizzazione di vini che siano in grado di racconare territori simbolo. La longevità, soprattutto nel vini bianchi, è ilfil rouge che lega le attuali quattro etichette.

    Il loro Greco di Tufo DOCG, Calore, nasce nell’annata 2019 con una veste dorato chiaro, emergono accenni di pesca, elementi aromatici di timo, lievemente agrumato con tocco di mandorla. Al gusto emerge la caratteristica freschezza accompagnata ad un elegante sapidità, abbastanza morbido, secco con finale lievemente ammandorlato.

    Il nuovo viaggio crea nuovi rami in un albero genealogico che assume la forma di una vite. Un esempio di forza tutta al femminile la conduzione di Aminea che ricorda la determinazione e intensità che Fiorella Mannoia mette nel brano “Quelle che le donne non dicono”, Imma e Tonia lo fanno però attraverso il loro eno-progetto.

    Buon Calice.

    Read more